Brescia – Melville

Gli Arch. Andrea Malaguzzi, Maria De Rossi e Maria Vittoria Malgarise dello studio CCDP hanno individuato le potenzialità e le qualità degli ambienti della scuola e hanno suggerito, in accordo con le insegnanti, l’attribuzione di diverse funzioni per alcuni spazi.
Hanno inoltre reinterpretato le zone comuni della scuola, quali l’ingresso e la piazza. Tali scelte sono state orientate dalla preesistente forte permeabilità degli spazi e dalle possibilità offerte dall’organizzazione spaziale varia, caratterizzata da percorsi obliqui e non banali.

L’ingresso è stato ripensato per potenziare la comunicazione tra scuola, famiglia e mondo esterno e per creare uno spazio di biblioteca aperta che funzioni da filtro verso gli altri luoghi della scuola, consentendo anche la sosta per piccoli gruppi.
La rilevanza della figura dell’operatore scolastico viene sottolineata dalla scelta di collocare la sua postazione in relazione alla biblioteca.
E’ stata ripensata l’identità della piazza, anche attraverso la realizzazione di una parete attiva di notevole trasparenza. Questo intervento si è reso necessario in quanto mancava un elemento di separazione tra la piazza e una sezione. La piazza prevede inoltre la presenza di piante, di cui potranno avere cura i bambini stessi, e di alcuni arredi che favoriscono il gioco simbolico e percettivo, per attività di piccolo gruppo.
Per l’ingresso e la piazza è prevista una nuova pavimentazione, che armonizzi complessivamente l’intervento.

 >  Inizio lavori: dicembre 2016
Fine lavori: gennaio 2017

Brescia – Scuola dell’Infanzia Chizzolini

La Scuola dell’Infanzia Statale Chizzolini dell’Istituto Comprensivo A. Franchi Sud 2 ospita 2 sezioni eterogenee con 40 bambini.

Il gruppo di lavoro, composto da rappresentanti della Fondazione Reggio Children e di Enel Cuore Onlus, dopo il primo sopralluogo presso la scuola, ha realizzato anche alcuni incontri con i diversi attori del territorio coinvolti nel progetto: Amministrazione Comunale, Dirigenza scolastica, insegnanti e progettisti.