Città di Castello – Soft Touch

Il progetto di interior proposto dall’Arch. Mattia Parmiggiani suggerisce un intervento organico che cerca di ricucire il sistema ingresso/corridoio – luoghi che ospitano grandi flussi di persone, sia adulti che bambini –  per trasformarli in spazi maggiormente connettivi, dedicati all’accoglienza, alla relazione e comunicazione. Alcune pareti, intese come spazi espositivi e di comunicazione, sono rivestite in linoleum e possono accogliere diversi materiali cartacei, altre sono rivestite in pellicola scrivibile.

Oltre al benessere generato dall’inserimento di nuovi arredi e si è immaginato di migliorare il benessere acustico introducendo l’utilizzo di elementi fonoassorbenti.

Lo spazio dedicato agli operatori scolastici è stato rinnovato nel design e immaginato come una postazione operativa capace di interfacciarsi con i vari soggetti che frequentano la scuola.

>  Inizio lavori: dicembre 2016
Fine lavori: gennaio 2017

Città di Castello – Scuola Primaria La Tina

La Scuola Primaria La Tina si trova a Città di Castello e ospita 196 bambini in 10 classi.

La Dirigente Paola Avorio ha negli anni conosciuto l’esperienza educativa reggiana, con particolare attenzione all’esperienza della scuola dell’infanzia. Con questo progetto si è pensato di valorizzare la relazione con la scuola primaria.

Il sopralluogo ha coinvolto rappresentanti della Fondazione Reggio Children, della Dirigenza Scolastica con alcuni insegnanti e dell’Amministrazione Comunale.
Nel corso dell’incontro è stato individuato e condiviso lo spazio dell’ingresso come ambiente da riprogettare, tenendo come concept di riferimento l’idea di accoglienza e comunicazione.