Genova – Una stanza verde sul tetto della scuola

Il progetto Una stanza verde sul tetto della scuola proposto dallo studio dell’architetto Valter Scelsi, immagina la possibilità di creare uno scenario aperto e mutevole, a metà tra architettura e paesaggio, affacciato alla continua trasformazione della scena naturale. La ripartizione degli spazi, l’importanza data agli elementi vegetali che si sviluppano autonomamente e la collocazione di diversi dispositivi favoriscono nuove interpretazioni del tetto. E’ progettata un’aula a cielo aperto ombreggiata da rampicanti e dotata di aperture che la mettono in costante relazione, anche visiva, con gli spazi circostanti e con l’orto pensile.
Inoltre è stato scelto, nella Scuola Primaria al terzo piano, un secondo luogo di intervento nell’ambiente che ospita i servizi igienici, che è ridisegnato come estensione delle attività didattiche, valorizzando la presenza dell’acqua e del colore.
L’elemento acqua unisce entrambi i progetti.

Il progetto viene proposto, presentato e discusso in diversi momenti, sia in videoconferenza che in incontri situati nella scuola stessa con i diversi soggetti Istituzionali interessati.

>Inizio lavori: luglio 2016
>Fine lavori: settembre 2016

Genova – Scuola dell’Infanzia Iolanda Bonfieni e Scuola Primaria Dante Alighieri

La Scuola dell’Infanzia Iolanda Bonfieni e la Scuola Primaria Dante Alighieri hanno sede nel medesimo edificio, situato nella periferia nord-ovest di Genova. La Scuola Primaria accoglie 383 bimbi e la Scuola dell’Infanzia ne accoglie 151. L’edificio, risalente ai primi anni del 1900, classificato come edificio storico, ha un ampia terrazza panoramica, con una superficie praticabile che si affaccia sul paesaggio della valle del torrente Polcevera e sulle colline circostanti.

Il gruppo di lavoro, composto da rappresentanti della Fondazione Reggio Children e di Enel Cuore Onlus, dopo il primo sopralluogo presso la scuola, ha realizzato anche alcuni incontri con i diversi attori del territorio coinvolti nel progetto: Ufficio Tecnico del Comune, Dirigenza Scolastica, insegnanti e operatori scolastici.