Scicli – Atelier del mare

Il progetto proposto dall’Arch. Matilde Cassani ridisegna il cortile della scuola, che dista alcune decine di metri dal mare, interpretandolo anche come uno spazio pubblico per la città. Si presenta quindi come un luogo identitario per Sampieri. Lo spazio individuato per la realizzazione dell’intervento è visibile dalle finestre della scuola e dalla via che la costeggia, creando un forte legame tra interno ed esterno e tra la scuola e il territorio.

Valorizzando l’attività quotidiana della scuola, viene sviluppata l’idea di un Atelier del Mare. E’ offerta la possibilità di scoprire il mare come ecosistema vivente e come luogo che tiene le tracce di una molteplicità di materiali sia naturali che artificiali, attraverso una serie di strumenti, caratterizzati da una estrema flessibilità, che consentono di esplorare e fare ricerca.

L’ Atelier del mare si presenta attraverso una serie di arredi mobili caratterizzati da diverse qualità, che contengono strumenti sia analogici che digitali per permettere ai bambini della scuola di condurre attività di sperimentazione su diversi fenomeni naturali e osservazioni su quanto raccolto e prodotto. Si sviluppa come un “archivio”, una “piccola collezione” creata dai ragazzi, che racconta il rapporto tra l’uomo e il mare e che viene ad esistere per essere esplorato, indagato e reinterpretato da chi lo incontra.

E’ stata inoltre realizzata una pavimentazione in materiale plastico di colore blu e azzurro che permettere di accogliere le attività dell’Atelier, migliora il comfort e il benessere dei ragazzi facilitando attività motorie e qualifica l’estetica dell’area esterna.

Scicli – Scuola dell’Infanzia e Primaria di Sampieri

La Scuola dell’Infanzia e Primaria di Sampieri dell’Istituto Comprensivo E. Vittorini ospita 28 bambini e si trova a Scicli, paese con una interessante vivacità culturale e propensione all’accoglienza degli stranieri che frequentemente sbarcano sulle coste di Pozzallo e Sampieri.

Il sopralluogo ha coinvolto rappresentanti della Fondazione Reggio Children, di Enel Cuore Onlus, della Dirigenza Scolastica con alcuni insegnanti e dell’Amministrazione Comunale.