Valfonace – Ripartiamo… da loro

Il progetto per la scuola dell’Infanzia, primaria e secondaria di primo grado Ugo Betti di Valfornace, proposto dall’Arch. Sebastiano Longaretti dello studio slow/d, rappresenta un impegno morale per dare un segnale forte ad una comunità duramente messa alla prova per via del sisma che li ha colpiti: ripartiamo da qui, ripartiamo da loro, dai bambini e nel minor tempo possibile ma con qualità.

L’urgenza di questo progetto è stata quella di garantire, entro l’inizio dell’anno scolastico, una presenza di arredi e occasioni di gioco e apprendimento, che potessero accogliere al meglio questi ragazzi, consentendogli di ripartire nella loro educazione formativa.

>  Inizio lavori: agosto 2017
Fine lavori: settembre 2017

 

Valfornace – Scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I° grado Ugo Betti

Valfornace in provincia di Macerata, Comune nato dalla fusione tra i Comuni di Pievebovigliana e Fiordimonte, è stato colpito nelle giornate del 26 e 30 Ottobre 2016 da forti scosse di terremoto che hanno distrutto o reso inagibili gran parte delle strutture sul territorio tra cui gli edifici scolastici.
Grazie all’aiuto di privati si è deciso di ricostruire un nuovo edificio scolastico nelle immediate vicinanze del centro storico, in un’area urbanizzata dall’Amministrazione Comunale nei mesi successivi l’evento sismico.

Il plesso si sviluppa su un unico piano e ospita aule della scuola dell’Infanzia, primaria e secondaria di primo grado oltre a un atelier, una sala refettorio e uno spazio musicale/teatrale.

Il gruppo di lavoro di FARE SCUOLA, composto da rappresentanti della Fondazione Reggio Children e di Enel Cuore Onlus, dopo il primo sopralluogo presso Valfornace, ha realizzato anche alcuni incontri con i diversi attori del territorio coinvolti nel progetto: Dirigente scolastico e insegnanti.